AlimentAzione

Amaro e benefico: il cioccolato fondente fa bene!

Quando qualcuno ci fa soffrire o quando siamo a corto di energie… in casa, nello zaino o in borsa non può mai mancare una tavoletta di cioccolato! Ma tra le tante varietà di gusti una sola è considerata la migliore per la nostra salute. Il cioccolato fondente è infatti il migliore alleato per la nostra salute! Scopriamo insieme perché!

Le basi. Perché proprio il cioccolato fondente come il cioccolato benefico? L’ingrediente considerato più salutare è il cacao, di conseguenza scegliendo una tavoletta con almeno il 70% di cacao viene messa al primo posto la salute. Ma quali sono i criteri secondo cui una tavoletta viene definita “fondente”?
Il cioccolato fondente contiene una quota minima di cacao pari al
43% e 28% di burro di cacao, si definisce invece cioccolato extra-fondente una tavoletta che contiene una percentuale di cacao che varia dal 85% al 99%, conferendo al cioccolato un gusto molto intenso ed amaro.

Dove si raccoglie il cacao? Il cacao viene ricavato dai semi contenuti nel frutto della pianta Theobroma cacao, appartenente alla famiglia delle Sterculiacee, che si trova prevalentemente in Sud America.Questa pianta è sempreverde e può raggiungere i 10 metri di altezza, produce fiori bianchi con sfumature rosa da cui poi si svilupperanno i preziosi frutti.  Questa scoperta golosa fatta dai Maya, è arrivata alle nostre tavole grazie a Cristoforo Colombo, rimasto colpito dal valore che le popolazioni indigene gli attribuivano, era infatti utilizzato come una vera e propria moneta.

Cosa rende il cacao magico? I componenti nutrizionale. Il cacao è composto dal 3% di acqua, dall’1.7 % di zuccheri, dal 5.8 % di ceneri, dal 13,8 di grassi, monoinsaturi e polinsaturi, dal 19.6 % di proteine e per il 33% di fibre alimentari. Tra i minerali contenuti nel cacao ricordiamo il magnesio, importante per la prevenzione di alcune patologie come il diabete di tipo 2, ipertensione e malattie cardiovascolari, il potassio, calcio, fosforo e selenio; contiene inoltre vitamine del gruppo B, come B1, B2, B5. Inoltre non possiamo dimenticare la presenza di sostanze chimiche con proprietà benefiche per la nostra salute come serotonina, caffeina e tiramina!  Tra tutte le sostanze contenute nel cacao le più significative sono i polifenoli, antiossidanti naturali fondamentali per combattere i radicali liberi, che si trovano in maggiore quantità nel cioccolato fondente!
Scegliere quindi una tavoletta fondente, significa poter beneficare appieno delle proprietà del cacao! Inoltre bisogna ricordare che il latte, presente nelle altre varietà di cioccolato, toglie alla tavoletta non solo la leggerezza (il cioccolato al latte, a parità di peso, contiene una concentrazione più alta di grassi saturi) ma soprattutto toglie i flavonoidi che, se assunti regolarmente, proteggono cuore e sistema circolatorio in generale. Per quanto riguarda le calorie, si considera un apporto calorico di 542 cal per 100 grammi (contro le 564 cal per quello al latte!).

Un quadratino di cioccolato per.  Ed eccoci arrivati ai benefici che il cioccolato ci regala, con buona pace dei sensi di colpa!

  • Buona quantità di sostanze antiossidanti, fondamentali per contrastare gli effetti dei radicali liberi e quindi per rallentare il processo di invecchiamento delle cellule, inoltre ridurrebbero i livelli di pressione arteriosa determinando una minore incidenza di patologie cardiovascolari . Questo prestigioso potere è dovuto ad un gruppo di composti chiamati flavonoidi, presenti in grande quantità nel cacao. Ma non solo! Questi antiossidanti, secondo uno studio condotto nel 2002, hanno un effetti benefici anche sul colesterolo . Infatti una regolare assunzione è in grado di aumentare la percentuale di colesterolo buono HDL, e di abbassare quello cattivo LDL.
  • Per guarirci da un dolore interiore. Infatti nel cacao sono contenute sostante in grado di influenzare il tono dell’umore. In primis la presenza di carboidrati, come gli zuccheri, facilitano la produzione di endorfine che stimolano sensazioni di euforia e attenuano il dolore. In secondo luogo, in questo “mare di cacao” troviamo sostanze come feniletamina e anandamide, che solitamente vengono prodotte quando gli esseri umani provano sentimenti, favorendo quindi una sensazione di benessere. Importante è anche la presenza di triptofano, un amminoacido responsabile delle proprietà antidepressive, in quanto attiva la Il cioccolato fondente aiuta quindi a migliorare l’umore ma non solo, grazie ad alla tiramina vengono placati gli stati ansiosi.
  • Per acquisire energie, grazie al suo contenuto di sali minerali, vitamine e carboidrati è un alimento molto energetico. L’assunzione è quindi consigliata a chi svolge attività sportiva ma anche a chi è nell’età dello sviluppo.
  • Cioccolato-cuore, binomio benefico? Secondo uno studio condotto dalla dottoressa Maria Moore dell’American Chemical Society, è stato presentato uno studio dove si dimostra come i “batteri buoni”, presenti nell’intestino, siano ghiotti di cioccolato. Nutrendosi danno vita a sostanze antinfiammatorie che una volta inserite nell’organismo abbassano i livelli d’infiammazione del tessuto cardiovascolare riducendo anche il rischio di ictus. Secondo uno studio recente inoltre, si è mostrato come, assumendo 70 grammi al giorno di cioccolato fondente per 4 settimane, siano diminuiti i leucociti in uomini in sovrappeso. Inoltre i flavonoidi contribuiscono al buon funzionamento circolatorio, riducendo il rischio di molte malattie a carico del sistema venoso e arterioso. Infatti i flavonoidi, in particolare l’epicatechina, agirebbe sulle fibre muscolari cardiache garantendo flessibilità ed elasticità alle arterie, proteggendo il cuore dall’infarto.
  • Per migliorare la memoria, secondo i ricercatori di Nottingham si è mostrato come grazie alle epicatechine venga migliorato l’afflusso di sangue al cervello potenziando anche la memoria a breve termine.
  • Proprietà preventive nei confronti del cancro al colon! La sua azione sulle cellule impedirebbe mutazioni indesiderate.

Cioccolato e bellezza? Da molto tempo si è diffusa la leggenda che la cioccolata causi acne e brufoli, sul nostro viso. Fantasia o verità? Ad oggi non è stato riscontrato nessun collegamento tra cioccolato e acne. Bisogna inoltre ricordare che la comparsa di brufoli ha tra le prime cause ormoni e cibi con alti livelli di zucchero, caratteristica che non rientra nella nostra tavoletta dal gusto amarognolo. Per sfatare questo falso mito, vi consigliamo un uso del cioccolato anche in campo estetico! Infatti il cioccolato risulta essere un valido alleato per la nostra pelle che viene idratata e resa più lucente; ecco quindi che molti prodotti cosmetici in commerci sono a base di burro di cacao! Ad oggi, questo alimento apprezzato per il gusto, per i benefici e per le numerose proprietà, viene anche applicato come terapia: si parla infatti di Cioccolatoterapia, vi sono infatti centri benessere che propongono trattamenti al cioccolato come bagni di cacao, massaggi effettuati con cioccolato caldo o applicazioni con olio o creme di burro di cacao.

Controindicazioni.  Ma non tutto è perfetto! Se in questa dolce/amara tavoletta vi è abbondanza di benefici, qua e là non possono mancare difetti! Infatti questo alimento è sconsigliato per coloro che vogliono perdere peso, per persone affette da problemi di salute come colon irritabile, ulcere e gastrite. Si consiglia inoltre di ridurre il consumo di cioccolato durante le gravidanze.

Lascia un Commento