BenEssere

Ananas, le proprietà in un integratore

Il segreto degli integratori di Ananas: quando non si può addentare il frutto ma non si può fare a meno dei benefici di questo frutto.. in primis utilizzati in caso di ritenzione idrica e per contrastare la cellulite! Ma quale sostanza ha il privilegio di apportare benefici? In che parte del frutto si trova maggiormente? Andiamo a scoprire il mondo degli integratori di ananas.

Qualche info L’ananas è una pianta della famiglia delle Bromeliacee, originaria delle foreste tropicali dell’America centrale ed è oggi coltivate in quasi tutti i Paesi a clima tropicale e subtropicale. Questa pianta è caratterizzata da foglie dentate e spinose che formano una rosetta al centro della quale si sviluppa l’infiorescenza. I fiori sono invece riuniti su un unico asse e producono numerose bacche che, unendosi, danno luogo ad un unico frutto. L’ananas comusus, questo il nome scientifico del frutto, è un frutto particolarmente ricco di acqua e di molte sostanze utili per il nostro organismo, tuttavia è il gambo che risulta essere ricco di componenti enzimatici. Proprio il gambo di questa pianta risulta essere particolarmente apprezzato come alleato per favorire il drenaggio dei liquidi corporei e combattere così ritenzione idrica e cellulite.

Prima qualche regola. Prima di scoprire sostanze e benefici di integratori a base di ananas è bene ricordare che “ Gli integratori non vanno intesi come sostituto di una dieta variata, equilibrata e di un sano stile di vita”! E’ bene quindi accompagnare l’acquisto di integratori a scelte di vita sana ! In questo modo gli integratori risulteranno alleati e con il loro contributo, insieme ad una sana alimentazione e giusta dose di attività fisica per esempio, potrete raggiungere gli effetti sperati.

Il gambo: come integratore. Il gambo di questo frutto è usato in erboristeria soprattutto perle sue proprietà proteolitiche, antiinfiammatorie e anticoagulanti utili, come abbiamo già anticipato, nel trattamento della cellulite ma anche in caso di dolori muscolari o disturbi legati alla digestione. E’ la materia prima di molti integratori dato che contiene in maggior quantità la sostanza segreta e benefica di questo frutto: Bromelina! E’ un enzima, presente anche nel frutto e nel succo, capace di aiutare l’organismo e di apportare molti benefici .

Una panoramica. Bromelina svolge:

  • Un’azione antinfiammatoria grazie all’inibizione di un enzima che porta alla formazione di pro infiammatorie.
  • Proprietà anticoagulanti , aumenta quindi il rischio di eccessivo sanguinamento.
  • Può aumentare l’assorbimento di antibiotici
  • Svolge sulle proteine alimentari un effetto digerente.

Nel dettaglio. Dopo aver scoperto il responsabile maggiore dei benefici di questo frutto e integratore cerchiamo di capire quando si può assumere.

  1. In caso di vene varicose o malattie cardiovascolari: il gambo di ananas con la sua funzione anticoagulante può essere un buon alleato. In questo caso la bromelina agisce insieme alla fibrina, proteina responsabile della formazione di coaguli di sangue.
  2. In caso di rinorrea dovuta a asma, bronchite, sinusite l’integratore può essere un aiuto per liquefare il muco favorendone l’espulsione.
  3. Anche per i muscoli! Infatti in caso di contratture e stiramenti, l’integratore può velocizzare il transito della fase acuta diminuendo l’infiammazione ed il dolore.
  4. Contro la cellulite e la ritenzione idrica grazie al potenziale effetto antiedematoso.

Come possiamo trovarlo? Il gambo d’ananas si può trovare in commercio sotto forma di capsule, compresse e polveri a base di estratto secco. Ricordando che è sempre bene ascoltare prima il parere del medico, in generale questo integratore se viene utilizzato come supplemento digestivo deve essere assunto in corrispondenza dei pasti principali; quando invece si utilizza per le proprietà antiinfiammatorie ed anticoagulanti andrebbe invece assunto a stomaco vuoto.

Controindicazione ed effetti collaterali? Il gambo di ananas sotto forma di integratore alimentare è ovviamente controindicato a chi presenta allergie nei confronti del frutto. Inoltre a causa della sua azione anticoagulante è sconsigliato per coloro che assumono farmaci o altri rimedi che svolgono la stessa azione dell’integratore. Ultima raccomandazione è bene evitare il gambo d’ananas anche per chi soffre di gastrite ed ulcera peptica… in ogni caso non mancate di sentire il parere del proprio medico curante!

Lascia un Commento