CosedaDonna

Capelli sani e belli? Prova con gli oli essenziali giusti

Capelli luminosi, sani e profumati? E’ possibile senza utilizzare quei prodotti siliconici che conferiscono nell’immediato un aspetto favoloso alle nostre chiome, ma che a lungo andare danneggiano ph e struttura del capello. Oggi parleremo di oli essenziali e di quanto siano importanti per la cura dei capelli. Adatti sia per capelli grassi che secchi,  aiutano a combattere  forfora e caduta. 

REGOLE GENERALI:

  • Gli oli essenziali non andrebbero mai utilizzati da soli e puri sui capelli, ma in combinazione con oli di “primo vettore”, ossia oli vegetali.
  • Gli oli essenziali possono essere aggiunti sia nell’impacco pre shampoo, che nello shampoo o  nel balsamo, utilizzati abitualmente per la detersione e per la cura dei nostri capelli.
  • Non applicare più di una volta alla settimana.

FAI COSI’:

Versa un cucchiaio di olio vettore in una ciotolina;

Aggiungi 3-4 gocce dell’olio essenziale prescelto, e miscela;

Massaggia la miscela con i polpastrelli su radici e cuoio capelluto (Gli oli essenziali non sono utili sulle lunghezze e sulle punte dei capelli);

Pettina i capelli e dividi in due parti la chioma;

Prendi un cucchiaino di solo olio vettore e distribuiscilo con le mani sulle lunghezze e sulle punte;

Lascia agire 8-10 minuti mentre fai la doccia e poi sciacqua e detergi con lo shampoo.

ph www.naturessenza.net

ph www.naturessenza.net

Primo step: scegli l’olio vettore. Abbiamo detto che gli oli essenziali andrebbero aggiunti ad un olio vettore, ossia un olio di base, specifico anch’esso per ogni evenienza. L’olio vettore può essere utilizzato anche da solo, 2 volte a settimana sulle lunghezze e sulle punte, al posto del normale balsamo! Scegli quello giusto:

  • Olio di mandorle: l’olio di mandorle è adatto sia ai capelli secchi che grassi, è ricco di vitamina E e di grassi sani che danno nutrimento ai capelli.
  • Olio extravergine di oliva: l’olio extravergine è ottimo per curare il cuoio capelluto disidratato e migliorare l’idratazione e la lucentezza dei capelli. E’ antibatterico e antimicotico , ed è indicato per il trattamento della forfofa. Attenzione se hai i capelli fini perché potrebbe essere troppo pesante e ungere.
  • Olio di argan: l’olio di argan è un prodotto originario del Marocco ed è un concentrato di antiossidanti. E’ decisamente miracoloso per i capelli, anche se è difficile trovarlo puro perchè ha un costo elevato. (leggi il nostro articolo sull’Argan)
  • Olio di jojoba:  può essere utilizzato su qualsiasi tipo di capelli, sia secchi che grassi, e consigliato per i capelli deboli, che si spezzano facilmente.
  • Olio di avocado: l’olio di avocado è molto amato da chi vuole acconciare i capelli ricci in modo naturale, senza l’uso di styling aggressivi. Oltre ad avere proprietà incredibilmente idratanti, è un prodotto economico!
  • Olio di ricino: si ritiene che l’olio di ricino sia in grado di stimolare la crescita dei capelli, ridurne la caduta, curare il cuoio capelluto disidratato. E’ molto denso, però, quindi si consiglia di usarne in piccole quantità e diluito.
  • Olio di cocco: oltre a idratare i capelli e il cuoio capelluto, l’olio di cocco è anche ricco di proteine. Essendo i capelli stessi largamente composti da proteine, l’olio di cocco è in grado di curare quelli danneggiati. Un inconveniente dell’olio di cocco è che alle temperature fredde si solidifica. E’ adatto a chi ha i capelli grassi perchè è un  olio vettore molto leggero.
  • Olio di vinaccioli: l’olio di vinaccioli è un olio più leggero, idoneo a coloro che non necessitano una notevole idratazione. Se i tuoi capelli sono sani, usalo come idratante riequilibrante.

 

Secondo step: Aggiungi l’olio essenziale che fa per te. Quale scegliere? In erboristeria, nei supermercati del bio e in parafarmacia, si possono trovare moltissimi oli essenziali (che si possono preparare anche a casa) adatti a diversi tipi di problemi della cute o del capello stesso.

16275

Rosmarino:un olio essenziale anti-irritante molto raccomandato per curare il prurito del cuoio capelluto, dermatiti, forfora grassa, capelli secchi;

Camomilla: un olio essenziale di totale relax per il cuoio capelluto stressato. Le proprietà della camomilla aiutano a trattare infiammazioni da procedimenti chimici ed atmosferici come sole, acqua, vento etc… è particolarmente utile per le persone che soffrono di psoriasi al cuoio capelluto;

Arnica: è noto per essere uno dei migliori oli essenziali per la prevenzione della caduta dei capelli e di lievi problemi di alopecia e forfora.

ph www.hairadvisor.com

ph www.hairadvisor.com

oli-essenziali-rosm-600x400

Calendula: questo olio essenziale ha rinomate proprietà lenitive, emollienti e protettive, utili nel trattamento di capelli spenti che hanno bisogno di essere nutriti e di corposità;

Basilico:un olio essenziale che rafforza il cuoio capelluto e stimola la circolazione sanguigna;

Limone: un olio per i capelli spenti che così ritorneranno a brillare. Lucida e purifica la cute;

Miglio: è l’olio essenziale per i capelli che “ci abbandonano”. Il miglio è ideale per prevenire e contrastare la caduta dei capelli e rinforzare il bulbo pilifero!

Mirra: solitamente è usata da chi ha capelli grassi che tendono all’unto oppure quelli che sentono l’esigenza di volere un cuoio capelluto più purificato. Viene usato in piccole quantità;

Menta: aiuta a stimolare il flusso di sangue alla radice dei capelli, pertanto aiuta i capelli a ricevere un giusto apporto di nutritivi e di conseguenza  a crescere correttamente. Migliora lo stato dei capelli tendenti al grasso attenuando il prurito della cute arrossata e donando una piacevole sensazione di freschezza;

Tea Tree: un olio essenziale perfetto per depurare e per chi ha cuoio capelluto con macchie di psoriasi;

Rosa: l’olio essenziale di rosa è utilizzato per rinforzare le radici dei capelli e per prevenirne la caduta. Il suo profumo è davvero ottimo;

Lavanda: l’olio essenziale di lavanda è noto per avere proprietà rilassanti e calmanti in generale, oltre al fatto che ha proprietà lenitive, molto utili per donare sollievo alla pelle del cuoio capelluto che presenta eventuali piccoli disagi cutanei causati dagli agenti esterni;

Legno di cedro: l’olio essenziale del legno di cedro ha proprietà antisettiche, antiseborroiche, astringenti che lo rendono un olio molto utile nella cura efficace contro le infezioni del cuoio capelluto e la forfora;

Ylang Ylang: questo olio essenziale di ylang ylang ha proprietà rilassanti, tonificanti e lenitive che contribuiscono a migliorare lo stato affaticato della pelle mista/grassa e del cuoio capelluto stressato. E’ spesso presente nei prodotti per la caduta dei capelli.

 

Lascia un Commento