CosedaDonna

Problemi alla pelle? Ecco i rimedi naturali

Dimmi che pelle hai e ti dirò chi sei…o quantomeno come trattarla al meglio a seconda delle esigenze e della sensibilità. Una corretta cura del viso passa necessariamente attraverso la conoscenza del proprio tipo di pelle: solo così si possono scegliere i giusti prodotti e adattare una corretta daily routine. Oggi parleremo della pelle grassa e di come passare all’azione!

Il passare del tempo, stress, inquinamento e cattive abitudini possono minare la salute (e di conseguenza la bellezza) della nostra pelle. Tutto dipende dai gesti quotidiani da compiere a seconda del tipo di pelle: buone norme e prodotti giusti contribuiscono ad avere una pelle sana e di mantenerla raggiante e in salute.

Impara a conoscere di che pelle sei. La pelle grassa o impura presenta caratteristiche ben definite: è lucida e untuosa, presenta eccesso di sebo e spesso è accompagnata da pori dilatati, impurità, punti neri e brufoletti; le soluzioni migliori sono rappresentate dai rimedi naturali, da sostituire ai detergenti aggressivi e alle comuni creme per il viso che possono occludere i pori. In questo tipo di pelle il film idrolipidico si fa più spesso e ceroso, tanto da ostacolare la traspirazione e favorire l’attività dei batteri responsabili di infiammazioni e cattivi odori.

La pelle grassa può essere:

  • Pelle grassa oleosa: produzione di sebo fluido abbondante; la pelle è molto lucida e i pori parecchio dilatati;
  • Pelle grassa seborroica: l’attività delle ghiandole sebacee è ultra abbondante, quasi patologica, che dilata moltissimo i pori tanto da conferire al viso il classico aspetto a  “pelle a buccia di arancia”.
  • Pelle grassa asfittica: il sebo è ceroso, denso ed intrappolato nei follicoli. L’esagerata produzione sebacea va ad ostruire il lume follicolare; di conseguenza, il sebo, i detriti cellulari ed i batteri rimangono imprigionati al suo interno. A sua volta, l’occlusione dell’ostio follicolare origina il cosiddetto comedone, che può presentarsi chiuso (punto bianco) o aperto (punto nero).
  • Pelle impura e/o acenica: pelle grassa che si distingue dalle precedenti per la formazione di papule e pustole. I diretti responsabili di queste imperfezioni cutanee sono i batteri che, a livello follicolare, inducono reazioni infiammatorie tali da generare lesioni spesso gravi e detrupanti. Una pelle grassa a tendenza acneica è inoltre soggetta agli arrossamenti e risente degli sbalzi di temperatura. Questo tipo di pelle grassa coinvolge una percentuale piuttosto consistente di adolescenti ma, in alcuni casi, può interessare anche i giovani adulti fino all’età di 25-30 anni.

Iniziamo con i gesti fondamentali

  • lavarsi sempre il viso mattina e sera con acqua tiepida o fredda (che aiuta a stringere i pori) e un detergente delicato;
  • struccarsi tassativamente prima di andare a letto con un detergente  o un latte detergente non comedogenico, cioè non devono contenere sostanze che possano indurre l’insorgenza di comedoni, ma contemporaneamente non devono essere troppo energici o aggressivi, perché possono provocare un fenomeno definito “rebound sebaceo”, per cui dai pori fuoriesce ancora più sebo.
  • il sapone con cui si deterge il viso deve avere un ph compreso tra i 4.5 e i 5.5
  • dopo ogni detersione applicare un tonico per pulire in profondità meglio se alcolico ad effetto astringente
  • la crema da giorno e da notte deve essere leggera e opacizzante per attenuare l’effetto lucido
  • fare uno scrub almeno una volta a settimana, per eliminare le cellule morte;
  • ricordarsi anche del contorno occhi e contorno labbra, zone dove sono più evidenti i segni del tempo.

body cream and lemon slices on the wooden table

Ecco “a chi puoi chiedere aiuto” in natura:

Argilla. L’argilla in polvere –argilla rosa o argilla verde–  è adatta per la preparazione di maschere per il viso molto facili da preparare ma altrettanto efficaci. È sufficiente mescolarla  con un po’d’acqua tiepida per preparare una maschera adatta ad assorbire il sebo in eccesso. si lascia raffreddare e si tiene in posa sono di 10 minuti prima di risciacquare con acqua tiepida.

Aloe vera. Un rimedio naturale molto utile in caso di pelle grassa è il gel d’aloe vera, che può essere acquistato in tubetto o estratto direttamente dalle foglie della pianta. Si tratta di un gel in grado di idratare la pelle in profondità senza ungerla e di assorbire il sebo in eccesso. Può essere applicato mattina e sera in sostituzione della crema idratante.

Aceto. Uno dei rimedi naturali adatti a purificare la pelle grassa lo si trova direttamente nella dispensa della cucina ed è costituito l’aceto di vino bianco. Fai così: versane poche gocce su di un batuffolo di cotone ed utilizzalo come tonico astringente per i pori prima di andare a dormire. Se la vostra pelle è sensibile, diluite l’aceto in quattro parti d’acqua. Ad esempio: 1 cucchiaino d’aceto ogni 4 cucchiaini d’acqua.

Amido di mais. L’amido di mais aiuta ad assorbire il sebo in eccesso nei punti critici. Mescolate da 1 a 3 cucchiai di amido di mais con acqua sufficiente a formare un composto applicabile sul viso. Stendetelo sul viso con delicatezza, lasciate asciugare e risciacquate con acqua tiepida.

Sale. Avete presente l’effetto “spiaggia” della pelle dopo una giornata di mare? Ecco, il sale marino naturale può essere d’aiuto alla pelle grassa. Fai così: riempi con acqua tiepida una piccola bottiglietta spray ed aggiungi 1 cucchiaino di sale. Chiudi gli occhi, vaporizza l’acqua salata sul viso una volta al giorno e asciuga.

Mela e Avena. Per preparare una maschera naturale adatta alla pelle grassa unite nel mixer da cucina mezza mela, tre o quattro cucchiai di chicchi d’avena cotti e 1 cucchiaio di succo di limone. Frullate ed applicate il composto sul viso per 15 minuti. Risciacquate bene con acqua fredda.

Limone e cetriolo. Gli agrumi sono benefici per la pelle grassa. Mescolate in parti uguali acqua e succo di limone. Applicate la lozione sul viso con un batuffolo di cotone e risciacquate prima con acqua calda e poi con acqua fredda. Potete fare lo stesso mescolando in parti uguali succo di lime e succo di cetriolo.

Zolfo e timo. In commercio si trovano saponette super efficaci per detergere una pelle problematica come la pelle con eccesso di sebo. Un esempio? Zolfo e timo, ad azione purificante, astringente e antibatterica.

Il “trucco per il trucco”. Come base per il tuo makeup, evita i fondotinta liquidi perchè spesso troppo oleosi e non adatti alla pelle grassa, ma prediligi prodotti in polvere, magari minerali, come fondotinta, bluch e cipria da applicare con il pennello. Il pennello, poi, dovrà essere lavato con sapone di marsiglia almeno una volta alla settimana per eliminare batteri e polveri.

 

 

Lascia un Commento