BenEssere

Curarsi con l’acqua di mare!

Avete già organizzato le vacanze al mare? Le ferie si avvicinano e molti di noi non vedono l’ora di tuffarsi in acqua! Oggi scopriamo tutti i benefici dell’acqua marina su pelle, capelli, respirazione, metabolismo e molto altro ancora.

Le  vacanze al mare possono essere un’occasione importante per rigenerare la mente e prendersi una pausa, ma sono anche una garanzia per il benessere del nostro corpo.

Come mai l’acqua di mare è così preziosa? La ragione è la ricchezza di importanti sostanze minerali come potassio, magnesio, ferro e iodio. L’acqua marina è la più importante e completa acqua minerale esistente in natura, possedendo quasi tutti gli elementi presenti anche nel nostro organismo, come la vitamine E ed alcuni microorganismi che rilasciano sostanze antivirali e antibatteriche.

I benefici si trasmettono in parte all’aria arricchendola di quei minerali che, uniti alle caratteristiche fisiche dell’aerosol marino, fanno di questo un vero e proprio mezzo terapeutico.

L’ambiente marino ha ispirato inoltre tutta una serie di trattamenti di bellezza da istituto conosciuti come talassoterapia; attraverso l’uso di acqua di mare, alghe, sabbia, traendone incredibili benefici a livello di reumatismi e dolori muscolari. Oltre ad essere ottima cura contro stress e tensioni, favorendo una situazione di relax la talassoterapia proposta in molti centri spa è un toccasana per la salute. È un metodo di cura antico divulgato nel 1700 e si divide in idroterapia, in cui si traggono i benefici dell’acqua di mare bevendola o immergendovisi, la climatoterapia, l’elioterapia, la terapia del sole e della luce, la psammoterapia che sfrutta le proprietà della sabbia, e infine la terapia con i fanghi marini detta crenoterapia. La talassoterapia è ottima nella cura della circolazione sanguigna. È indicata per curare numerose malattie: l’artrosi nelle sue varie forme, ma anche le infiammazioni di tendini, muscoli e nervi, oltre che le malattie delle vene. Ma quali sono i benefici di una semplice vacanza al mare?

Le proprietà. Il bagno esercita i suoi effetti benefici attraverso più componenti: la temperatura, il movimento ondoso, le componenti organiche (prodotti delle alghe) ed inorganiche (cloruri, sodio, iodio). Inconsapevolmente in estate, passando molto tempo sul bagnasciuga, beneficiamo di buone proprietà per la salute e benessere dell’organismo che l’acqua salata è in grado di regalare.

  • L’acqua del mare è in grado di favorire il drenaggio dei liquidi, grazie ad un processo di osmosi. Per questo fare il bagno può essere un vero e proprio toccasana. La pressione dell’acqua è molto più alta della pressione dell’aria, i bagni con acqua di mare favoriscono l’eliminazione di liquidi; i sali, in essa contenuti, potenziano ulteriormente l’effetto di idromassaggio perfetto.
  • Molti sono i vantaggi e i benefici anche per la pelle, ha un’azione vitalizzante, detergente, antibatterica. Infatti non bisogna dimenticare che ha notevoli proprietà che agiscono contro i batteri e contro le infiammazioni della pelle.
  • Il meglio si può ottenere proprio fra le onde facendo movimento, ma anche solo respirando e godendo dei benefici dell’acqua e dello iodio su tutto il nostro corpo; respirando profondamente lo iodio e gli altri sali contenuti nell’aria in riva al mare, possiamo dare una scossa al nostro metabolismo bloccato o rallentato.
  • Il mare e l’inalazione naturale dello iodio fanno senz’altro bene, così come le passeggiate in riva al mare possono contribuire alla cura di malattie dell’apparato respiratorio.
  • Per poter funzionare bene, il nostro organismo, ha bisogno di assumere una certa quantità di iodio anche dall’esterno, circa 150-200 microgrammi al giorno. L’apporto principale si ha con l’acqua, con gli elementi addizionati di iodio, come il sale, e con l’assunzione di alimenti che lo contengono: pesce (orate, branzini e saraghi), crostacei e molluschi; i pesci dei mari del Nord, come la platessa, ne sono tra i più ricchi. Per prevenire la carenza di iodio, responsabile di molti disturbi della tiroide, è consigliabile associare ad uno dei più lunghe passeggiate in riva al mare a una dieta ricca di pesce.
  • L’acqua marina ha proprietà antinfiammatorie per la pelle, grazie alla presenza di sodio, rame e zolfo, perciò chi soffre di disturbi dermatologici, come l’eczema, la psoriasi e alcuni tipi di eritemi può trarre giovamento da un lungo bagno. Anche la pelle impura al mare grazie a sale e sole si asciuga e migliora notevolmente.
  • Il mare inoltre migliora la muscolatura di tutto il corpo e provoca l’ossigenazione dei tessuti, rendendo la pelle più bella e luminosa, fare lunghe passeggiate o corse a piedi nudi sulla riva riattiva la circolazione e aiuta a perdere peso. Grazie al naturale massaggio che riceviamo camminando sulla sabbia, i muscoli possono trovare gli stimoli giusti e i tessuti vanno incontro ad un processo di ossigenazione.
  • Se ci si trova su sabbia sufficientemente pulita, un altro trattamento utilissimo per l’artrosi, le infiammazioni dei muscoli, problemi alle ossa in generale, sono le cosiddette sabbiature: si fa una buca nella sabbia calda, ci si infila dentro e ci si ricopre completamente (testa esclusa ovviamente!) – si resta così per almeno 20 minuti.
  • Con la sabbia si possono fare degli scrub naturali che favoriscono l’eliminazione delle cellule morte e aiutano così il rinnovamento dell’epidermide.
  • Le alghe marine svolgono un’azione idratante e disintossicante, combattono i radicali liberi, quindi hanno un effetto antinvecchiamento e migliorano la circolazione del sangue.

 

Buzzoole

E da bere? Chiaramente l’acqua di mare non ha un gusto piacevole! Esitono però acque, come Uliveto, ad esempio, ricche di sali minerali e preziose per depurare l’organismo e aiutare il processo detox. Quando siamo in spiaggia, esposti per ore al sole e alle temperature elevate, è fondamentale idratarsi per reintegrare i sali minerali persi con la sudorazione.  Bere tanta acqua è un’attenzione al nostro benessere. Il rischio di disidratazione in estate è molto alto, stando sotto il sole non ci rendiamo conto di perdere molti più liquidi del solito. La disidratazione è pericolosa, causa crampi, allucinazioni e perdita di coscienza. Perdendo solo il 2% di idratazione del corpo possiamo già avvertire senso di debolezza. Si consiglia di bere spesso e in piccole quantità, soprattutto in estate, se si beve acqua fredda bisogna farlo lentamente, potrebbe generare un abbassamento improvviso della temperatura dello stomaco causando una congestione.

#acquauliveto #uliveto

http://l12.eu/uliveto4-1631-au/TL1O3KCEPRISO70UZK4N

Lascia un Commento