Buono&Sano

Gnocchi di pane e spinaci: facili e sani!

Ah, che bello se fossimo ancora in Trentino a festeggiare in mezzo ai monti, respirando aria pulita… Questi gnocchi di pane raffermo, spinaci e ricotta, sono di vaga ispirazione. Non vi ricordano un pochino i canederli? Certo, quelli saranno sicuramente più buoni, ma ho voluto sperimentare e non è andata male, anzi. Li ho conditi con un sugo al pomodoro e basilico, semplice, anche se la prossima volta li vorrei provare con un sugo “bianco”, magari con funghi o zafferano. Ora nel piatto ci sono loro. E sono anche facili da preparare: ora vi spiego come, senza soffermarmi sul sugo che, dai, ce la fate tutti, no?

Cosa serve per gli gnocchi

  • 500 g di spinaci lessi
  • 200 g di mollica di pane raffermo
  • 150 ml di latte parzialmente scremato
  • 150 g di ricotta
  • 2 albumi d’uovo
  • 40 g di grana padano
  • sale, pepe e noce moscata

Come fare

  • Metti ammollo il pane nel latte per circa un’ora;
  • Pulisci, lava e lessa gli spinaci in una padella o in una pentola capiente utilizzando pochissima acqua (è sufficiente quella che gli spinaci portano con sé quando li si scola); se utilizzi spinaci congelati mettili direttamente congelati in padella con due cucchiai di olio e uno spicchio d’aglio.
  • Appena gli spinaci si sono intiepiditi, aggiungi la mollica di pane strizzata e 2 albumi.
  • Unisci  la ricotta e un pizzico di noce moscata.
  • Quando l’impasto non si attacca più alle dita, forma delle palline (o pallone, come preferisci)
  • Cuoci gli gnocchi in abbondante acqua salata, iniziando la cottura quando l’acqua è ancora fredda; considera 10 minuti da quando l’acqua inizierà a bollire;
  • Scolali e spadellali delicatamente nel sugo con l’aiuto di un cucchiaio di plastica per evitare di romperli.

Se intendi congelare gli gnocchi, mettili in freezer su un vassoio ben distanziati tra loro e aspetta che siano perfettamente congelati prima di chiuderli in un sacchetto!

Lascia un Commento